Non ci resta che infrangere. Diario di una crisi economica tra speranze e vetrine

“Si ha la certezza che la crisi abbia raggiunto un livello insostenibile il giorno in cui tutti lo sostengono” Jaime Rigôlais

Le chiamano crisi “cicliche”. Da un lato, fortunatamente, non c’entrano donne e ormoni; dall’altro, purtroppo, pare non abbiano ancora inventato i Lines Seta Ultra economici. E non intendiamo assorbenti low-cost double-face Made in China, quanto, fuor di metafora, soluzioni efficaci all’attuale crisi economica internazionale (in un certo senso, anche questi sono problemi di liquidità).

Max Spread si inserisce a fari spenti nell’accesa polemica tra l’economista tedesco Gunther Bund e l’italiano Antonio Bitipì, ogni giorno più distanti tra loro, facendosi portavoce di una generazione che oscilla pericolosamente tra lo sperare, lo sparare e lo spirare. Secondo lo studioso americano, dopo le generazioni X e Y, oggi è l’epoca della “Generazione 1X2”, la cui fonte più sicura di reddito sono le schedine e i Gratta&Vinci. L’autore, con un’analisi precisa e puntuale come Trenitalia, invita i governanti ad agire in fretta per evitare la minaccia incombente, cioè l’involuzione verso la drammaticamente paradossale Generazione Zero: uomini e donne a cui, se si comprasse un Gratta&Vinci, non rimarrebbero monete per grattarlo.

Dopo il successo del precedente studio sull’evasione fiscale (“Uno Stato in ostaggio. Come trattare il rilascio degli scontrini senza che nessuno si faccia male”), Spread torna a brillare con un’opera molto lucida, soprattutto grazie alla particolare verniciatura adottata per la copertina.

Annunci

Tag:

About editoridellamadonna

I libri che meriterebbero di essere scritti e pubblicati. Noi si può, siamo Editori della Madonna

One response to “Non ci resta che infrangere. Diario di una crisi economica tra speranze e vetrine”

  1. Pardo says :

    Investo, trigo, brigo, faccio e disfaccio, ma non ho il sangue freddo di chi può farla sempre franca! Grazie a questo libro anche voi potrete diventare audaci broker della domenica!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: